Le 10 cose più ridicole e senza senso scritte nella Bibbia

La Bibbia è come i termini di accordo di una licenza software, molti cristiani non l’hanno letta, ma scorrono velocemente fino a giù e cliccano su “Sono d’accordo”.
A leggerla attentamente, ci sono violenze di ogni genere: incesti, stragi, genocidi, esecuzioni sommarie, cataclismi e chi più ne ha, più ne metta.
Dopo una lunga ricerca ho selezionato le 10 cose più ridicole e senza senso scritte nella Bibbia:

1

Genesi

 

Il primo giorno Dio ha creato la luce, poi ha creato la terra e il quarto giorno ha creato il Sole.
La domanda è: a cosa serve il Sole quando hai già creato la luce? E soprattutto: quando è stata inventata la fotosintesi clorofilliana dato che le piante sono state create prima del sole?
Ultima domanda: se Dio è onnipotente, perché si stancò tanto da dover riposare la domenica? Ci rendiamo conto che in pratica Dio ha lavorato una sola settimana in tutta la sua vita e che da allora vive di pensione? Quanto ci costa? E che dado usò per ottenere il brodo primordiale?

 

2

Adamo ed Eva

Our Honeymoon: Rome Part III-The Sistine Chapel - Paperblog | Art, Michelangelo, Sistine chapel

Perché Dio ha creato Adamo con un pene dato che non esistevano ancora le donne? Perché ha creato ogni cosa con uno schiocco di dita, ma per creare Eva ha dovuto staccare una costola ad Adamo? E se avesse creato 2 donne, rimuovendo 2 costole, Adamo si sarebbe chiamato Gabriele D’Annunzio?
Dio sapeva che, avendola creata da una costola, Eva aveva modo ogni giorno di controllare che Adamo non si vedesse con nessun’altra semplicemente contandogli il costato?
Adamo visse per 930 anni e probabilmente si fece due palle così. Forse per questo motivo arrivò a generare con Eva circa 140 figli che a loro volta si riprodussero con l’incesto fino a popolare la Terra.

Leggi anche: La storia dei 5 Adamo creati da Dio

3

Caino e Abele

Biblical Series V: Cain and Abel: The Hostile Brothers Transcript

Caino uccide Abele, lo sanno tutti. Con l’arma ancora in mano però, Caino ha paura che qualcuno possa vendicare Abele. Questa preoccupazione la dice lunga sulla stabilità psichica di Caino, dato che all’epoca non esistevano altre persone sulla terra. Caino era schizofrenico? La cosa che non mi torna è: perché preoccuparsi dell’omicidio appena compiuto?

In fondo la popolazione mondiale dell’epoca ammontava a 4 persone. Adamo ed Eva erano impegnati chissà dove e Abele era appena stato ucciso, in pratica non c’erano testimoni!
Forse era preoccupato perché all’epoca le persone spuntavano come funghi, infatti forse fu così che Caino trovò moglie e tirò su famiglia. No, sul serio: da dove spuntò la donna che avrebbe poi sposato? Non è dato saperlo.

 

4

Noè

Even setting evolution aside, basic geology disproves creationism

Quando Dio gli ordina di costruire l’arca, Noè ha la tenera età di 500 anni e finisce la sua costruzione quando ne ha circa 600.
Vebbe’ facciamo finta sia così.
Considerando che al mondo esistono circa 9 milioni di specie animali e che, di queste, circa 6 milioni di esse vivono sulla terraferma, quanto era grande l’arca per poter contenere 12 milioni di animali? La bibbia dice che l’arca fosse lunga circa 300 cubiti, approssimativamente 137 metri. Un po’ strettina direi.


Dio fa piovere per 40 giorni e per 40 notti, annegando tutte le forme di vita animali (ai pesci andò di culo) e vegetali. Il diluvio termina il quarantesimo giorno, così Noè decide di mandare in avanscoperta un corvo per controllare che ci siano terre emerse. Il corvo non ritorna, resta un mistero come abbia poi fatto la moglie del corvo a riprodursi. Poi Noè decide di inviare una colomba e questa ritorna con un ramoscello di ulivo nel becco. Come abbia fatto un ulivo a ricrescere in un solo giorno resta ancora oggi un mistero della botanica.

 

5

Abramo e la sua famiglia

Marzio Siracusa: “Il segreto viaggio di Dietrich Taufriegel – Il sogno di Abramo” | Pagina Tre

Il livello culturale delle persone doveva essere davvero basso all’epoca se Dio come collaboratori si trovò costretto a scegliere una persona come Abramo.

Abramo è colui che, a seguito di una carestia, si reca in Egitto per incontrare il faraone per uno scambio. Offre sua moglie (spacciata come sorella) come prostituta in cambio di “greggi e armenti, schiavi e schiave, asini e cammelli”.
Abramo è colui che senza far domande è pronto a tagliare la gola a suo figlio per obbedire ad un capriccio di Dio.
Abramo è colui che, come riportato dalle sacre scritture, decide di circoncidersi a 99 anni e, siccome il mal comune è mezzo gaudio, costringe a farlo anche suo figlio (che secondo me gli stava un po’ sul cazzo) e 318 schiavi. Il tutto in un solo giorno. Che efficienza!

 

6

Sodoma e Gomorra

Sodoma e Gomorra | Mauro Biglino: cosa dice la Bibbia in Genesi 19?

A parer mio Sodoma e Gomorra dovevano essere 2 canali tv satellitari famosi in Paradiso all’epoca. Su Gomorra trasmettevano serie tv di violenza e su Sodoma i filmini a luci rosse. Probabilmente quel giorno il segnale doveva essere scarso e Dio, incazzato, decise di disdire l’abbonamento distruggendo tutto.
Da questa ennesima strage divina Dio decise di salvare Lot e la sua famiglia e, per far ciò, inviò due angeli che, una volta giunti in città, furono raggiunti da una folla inferocita che non aveva intenzione di morire. Lot non si perse d’animo e per salvare la vita degli angeli (cioè gli angeli hanno bisogno che qualcuno gli salvi la vita?) spalancò il portone e propose:

«No, fratelli miei, non fate loro del male! Sentite, io ho due figlie che non hanno ancora conosciuto uomo; lasciate che ve le porti fuori e fate loro quel che vi piace, purché non facciate nulla a questi uomini, perché sono entrati all’ombra del mio tetto…»

Anche Lot era un padre modello. Oh, sia chiaro, non è che le figlie fossero da meno. Una volta scampate dal pericolo lo fecero ubriacare e fecero sesso con lui restando incinte. Wow, che famiglia!

 

7

Mosè

Mosè divise davvero il Mar Rosso, ci sono le prove scientifiche | superEva

Mosè è colui che, prima di Steve Jobs, inventò i tablet. Mosè è colui che ideò la dieta del digiuno intermittente digiunando per 40 giorni nel deserto in attesa delle tavole dei 10 comandamenti.
Mosè sapeva fare molte cose come: trucchi magici, le divisioni con l’acqua e far arrivare le piaghe contro un popolo indifeso. A fare da navigatore invece doveva essere una pippa colossale. Una volta fuggito con tutto il suo popolo dall’Egitto, ci mise 40 anni per fare 727 chilometri. Se avesse seguito le indicazioni di Google Maps, e non quelle di Dio, ci avrebbe messo 148 ore. Ecco le prove:

 

8

Guida per fare la cacca

 

A Dio non piace calpestare la cacca quando passeggia e quindi prepara una guida che tutti gli uomini devono seguire scrupolosamente:

“Avrai anche un posto fuori dell’accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l’accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni”

 

9

Questione di punti di vista

Papè Satàn, Papè Satàn aleppe!

Ma siamo proprio sicuri che il cattivo della situazione sia il Diavolo? No perché, a spulciare bene i dati, viene fuori una situazione paradossale. Il Dio dell’Antico Testamento, al contrario di quello del Nuovo Testamento, sembra un pazzo psicopatico.

Snoccioliamo un po’ di numeri:

Dio ha una media di uccisioni di circa il 227% superiore a quella del Diavolo. Bisogna considerare poi che al totale mancano, in quanto incalcolabili, i morti per:

  • Carestie
  • Pestilenze
  • Diluvio Universale
  • La distruzione di Sodoma
  • La distruzione di Gomorra
  • Cataclismi vari ed eventuali

In più va aggiunto che le 10 morti attribuite al Diavolo, sono frutto di una scommessa fatta da Dio solo per testare la pazienza di Giobbe.

10

Due pesi, due misure

Brasile: al Cortile dei Gentili "Cinema e senso della vita" - Vatican News

Dio ha scagliato sulla Terra le peggiori disgrazie: diluvi, pestilenze, carestie. Una volta ha addirittura fatto lapidare un uomo che era andato in cerca di legna. La sua colpa? Averlo fatto di sabato. Il sabato è sacro!

Eppure non ha battuto ciglio quando hanno arrestato, torturato e crocifisso il suo unico figlio.

Leggi anche: Pasqua: le cose che non ti diranno mai a catechismo