Se gli atleti che frequentano le palestre fossero personaggi della Disney

Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi. Sono gli atleti che frequentano palestre che forse faremmo bene ad evitare. Infatti c’è chi in palestra ci va perché ha bisogno di un hobby, ma c’è anche chi invece riesce a trasformarla in una vera e propria malattia mentale.

Molti di voi ,mi auguro, si saranno iscritti almeno una volta nella vita in palestra e, a meno non siate diventati voi stessi uno di questi tipi, allora ne avrete sicuramente incontrato qualcuno così:

1

Il tipo “Rapunzel”

Tangled (Film, 2010)

Questo tipo di atleta si sente rapito. Lui in palestra nemmeno ci voleva andare. È colpa degli amici, lo hanno costretto con la scusa di andarci tutti insieme. Esegue gli esercizi con un occhio all’orologio ed un altro all’uscita di emergenza. Lo riconosci perché tra una serie ed un’altra fa all’incirca 30 minuti di recupero. Non fa mai in tempo a completare la scheda, anche se ha solo tre esercizi. Lui non ha bisogno di ricambio, i vestiti che indossa non vedranno mai una goccia di sudore e gli basteranno per tutto il suo unico mese di palestra. Spesso si affaccia alla finestra in attesa che un principe azzurro giunga in suo soccorso.

 

2

ll tipo insetto stecco di “A bug’s life”

A Bug's Life - Megaminimondo - Film Consigliati

Non ha mai visto una palestra se non in qualche film. Gli dai una pacca sulla spalla e dopo 10 minuti è già al pronto soccorso per farsi curare la lussazione. Non è dotato di sistema muscolare, è più magro del Tristo Mietitore. Prova imbarazzo a frequentare una palestra perché i pesetti più piccoli sono da 1 chilo e non da 100 grammi.

 

3

La strega di Biancaneve e il suo specchio

Chi è la più bella del reame? Quella che rompe lo specchio - Il Quotidiano del Sud

La vita di quest’uomo sarebbe davvero misera senza la sua dolce metà, ovvero lui stesso riflesso nello specchio. Il rapporto più forte che abbia mai instaurato nella sua vita è con i suoi bicipiti. Spesso li bacia. Vaga in sala osservando il prossimo per controllare che nessuno abbia i muscoli più definiti dei suoi. Spesso salta il giorno dell’allenamento delle gambe ritrovandosi con un corpo maestoso sorretto da 2 zampe di gallina.

 

4

“Quasimodo” del Gobbo di Notre Dame

Il Gobbo di Notre Dame in Streaming: dove vederlo

Questo tipo è talmente in gamba che non ha mai frequentato una palestra, ne ha una tutta sua in garage dove si è sempre allenato. Purtroppo il medico lo ha obbligato a frequentarne una vera perché ha sempre lavorato solo su addominali e pettorali ed ora si ritrova con una cifosi galoppante. Si aggira per la sala con l’orgoglio a pezzi.

 

5

Il  “Vagabondo” di “Lilli e il Vagabondo”

In arrivo il remake di Lilli e il Vagabondo (con una censura) | RDS 100% Grandi Successi

Questo atleta è allergico all’acqua. Le sue non sono ascelle, ma coltivazioni di cipolle. Questa tipologia di persona è la più pericolosa, da evitare assolutamente. Solitamente è anche molto affettuosa e spesso, se rompe il ghiaccio, adora abbracciarti.

 

6

Il tipo “Genio della Lampada”

50 cose da sapere sui personaggi Disney - Wired | Film disney, Personaggi di disney, Aladino

Questo è un elemento imprescindibile da una sala attrezzi. Puoi girare il mondo e cambiare 3.000 palestre, ne troverai sempre uno così. Lo riconosci perché la sua carnagione è, grazie alle lampade abbronzanti, di una sfumatura che passa dal marrone all’arancione fosforescente. Con l’avvicinarsi dell’estate spesso tenta l’accoppiata lampada-spiaggia che lo porteranno col tempo ad assomigliare sempre più a Django di Quentin Tarantino o a Donald Trump.

 

7

L’aspirante Principe Azzurro

Cenerentola stasera su Rai Uno, il secondo appuntamento con le principesse Disney

È il terrore di tutte le donne che si iscrivono in palestra. Crede di essere il più figo. Tenta tutti gli approcci. Quello che utilizza più spesso è il soccorrere ragazze che gli sembrano in difficoltà ma che in realtà non lo sono. Ogni scusa è buona per attaccare bottone. I suoi non sono approcci, ma veri e propri tentativi di stalking. L’unica speranza per le sue vittime è l’intervento di un istruttore.

 

8

L’autodidotto

Snow White and the Seven Dwarfs Quotes: The Ultimate List | Oh My Disney

C’è chi trascorre anni a studiare per diventare maestro di sport e poi c’è chi, come l’autodidatta, si sente maestro solo perché ha guardato decine di video su YouTube. A lui non interessa la periodizzazione o il corretto calcolo dei volumi di allenamento, lui ha solo voglia di ripetere come una scimmia ciò che ha visto e che crede di sapere. Puoi essere un tecnico con decine di anni di esperienza, con la laurea e con tantissimi corsi di aggiornamento alle spalle, l’autodidotto si sentirà sempre superiore a te. Nel 99,9% dei casi questo pseudoatleta non raggiungerà mai i suoi obiettivi.

 

9

Il Crudelia Demon dei polli

La Crudelia De Mon svizzera che rubava i cani a Savona per poi rivenderli in tutta Europa | L'HuffPost

Su qualche sito pseudoscientifico ha letto che l’alimentazione dei campioni è composta da pasti a base di riso e pollo e da allora la sua vita è cambiata. Si sveglia e mangia pollo, poi fa uno spuntino a base di pollo. A pranzo ovviamente mangia pollo e la sera a cena ancora pollo. Sembra quasi che gli stiano sul cazzo le galline. Questo pseudoatleta quando va al bagno in pratica caga i nougat di McDonald.

 

10

Alice nel paese delle Meraviglie

DRINK ME” | biomirta

Un anoressico si vede sempre grasso, questo tipo di “atleta” invece si vede sempre magro. Per questo motivo va sempre in giro con le sue bottigliette con su scritto “Drink me”.  Sono il suo aiutino. Qualche sorso prima di un allenamento e diventa più grande, più grande e ancora più grande. Si sente un atleta ma in realtà è solo un modo diverso di essere un tossicodipendente.

E tu in quale di queste categorie rientri? O, se non sei tu, hai mai incontrato uno di questi atleti?