Le 10 cose che ho imparato leggendo i libri di Stephen King

Stephen King è senza ombra di dubbio colui che ha completamente monopolizzato l’Horror come genere letterario.


Dire che sia un autore prolifico è dire poco. In 50 anni ha sfornato decine e decine di libri toccando le tematiche più disparate. Dopo Richard Matheson, King è il mio scrittore preferito. Ho divorato tantissimi suoi libri e queste sono le 10 cose che ho imparato leggendoli:

1

Scienze delle costruzioni – Tutti i libri

Overlook, HBO y Bad Robot apuestan a una serie inspirada en “El Resplandor” - Netflix Series

Questa è una regola che conoscono anche quelli che non sono riusciti a completare gli studi di ingegneria, ovvero gli architetti. Andrebbe inserito un capitolo apposito nel volume di “Scienze delle costruzioni”. Mai, e ribadisco mai, costruire il proprio immobile su di un cimitero indiano. I cimiteri indiani sono la causa di tutti i mali e sono presenti nel 99% dei libri del nostro amato scrittore. Infatti una domanda sorge spontanea: Quanti cazzo di cimiteri avevano gli indiani?

2

Cimiteri – Pet Sematary

Abbiamo visto nel punto precedente che costruire un edificio su di un cimitero indiano non è una buona idea, ma cosa succede se si costruisce un cimitero normale su di un cimitero indiano? In un film di fantascienza a questo punto si genererebbe una frattura nello spazio-tempo, nei libri di King invece succede un gran casino! Io stesso ho paura che lo scarico dei miei bagni sia costruito su di un cimitero indiano perché, se fosse così, tutti i miei pesciolini rossi morti di vecchiaia tornerebbero per uccidermi.
Mi azzardo a dire di più, se il Vangelo lo avesse scritto King questo sarebbe stato di sicuro il motivo della resurrezione di Cristo.

3

Circhi – IT

HD wallpaper: artwork, Pennywise, Stephen King, Stephen kings it | Wallpaper Flare

I circhi stanno fallendo e se da un lato c’è chi non vuole più assistere a spettacoli in cui ci siano animali, dall’altro c’è di sicuro chi ha paura dei clown. Un secolo fa i bambini morivano dalle risate quando vedevano un clown, oggi si cagano addosso.
Parliamoci chiaro, è colpa di Pennywise se quando vedo un clown ho l’istinto di sopravvivenza che mi spinge a piantargli qualcosa in mezzo agli occhi.

4

Pandemie – L’Ombra dello Scorpione

Stephen King's THE STAND Will Now Be a 10-Hour CBS All-Access Series — GeekTyrant

In questi tempi in cui non si fa altro che parlare di pandemie è difficile non pensare a “L’ombra dello Scorpione” senza cagarsi addosso. Il “progetto azzurro” è una mutazione di un virus influenzale creato in laboratorio, sfuggito al controllo e che ha infettato milioni di persone (cosa vi ricorda?). Ho imparato che questo deve essere per forza il libro più letto dai gruppi di complottisti tanto trendy in questo periodo, anzi penso che sia la loro Bibbia. E cosa dire della sperimentazioni dei medicinali? I No-Vax con il libro “L’Incendiaria” ci andrebbero a braccetto per la propria causa.

5

Il segreto della longevità – Tutti i libri

King Wallpaper - Stephen King Wallpaper Hd (#1695972) - HD Wallpaper & Backgrounds Download

Leggendo le sue opere ho imparato che il farsi i cazzi propri aumenta davvero la propria aspettativa di vita.
È notte, dei rumori provengono dal salotto, i libri cadono dalle mensole, i cassetti si aprono. Cosa fare? “E sti cazzi?” è la risposta giusta. Mi addormento e poi domani mattina controllo! Oppure, al massimo, invito mia suocera a dormire a casa e di notte mando lei a controllare.
Fare l’eroe non conviene per niente. Gli eroi fanno sempre una brutta fine. Meglio vivere 100 giorni da pecora che uno solo da leone. Vi sfido a farmi cambiare idea!

6

 Le vocine nel cervello – Shining

 

Se nei mondi creati da Stephen King piovesse Xanax, con molta probabilità le storie si risolverebbero nel giro di una decina di pagine. Nei libri di King, come nel mondo reale, tantissime persone hanno seri problemi con la propria mente. Ho imparato che bisognerebbe avere più fiducia nel mondo della psicologia e della psichiatria. Un buon antipsicotico spesso potrevve risolvere tanti problemi ed evitarci di vivere situazioni spiacevoli.

7

Il rapporto con la mia macchina – Christine

Free download Christine Logo Car Pictures Car Canyon [1122x622] for your Desktop, Mobile & Tablet | Explore 94+ Christine The Car Wallpapers | Christine The Car Wallpapers, Fastest Car In The World

Con “La macchina infernale” ho imparato ad ignorare completamente la mia macchina. Non me ne curo, ce l’ho dal 2008 e non l’ho mai lavata. L’ho giusto portata dal meccanico un paio di volte ma solo perché stava morendo e mi faceva pena. La tengo così, perché nel caso un giorno diventasse indemoniata a stento ce la farebbe a muoversi a causa della troppa polvere e della scarsa manutenzione.

8

 Gli ultimi saranno i primi quando le cose vanno male

Stand By Me (1986) | Stand by me, Adventure movie, I movie

È uno dei motti del Cristianesimo, ma funziona solo con la sfiga.
Il Male e il Bene sono in lotta tra loro? Tra i 2 litiganti il terzo si fotte. Infatti in questo eterno scontro a farne le spese è sempre qualche povero sfigato, o un gruppo di sfigati, a cui la vita andava già di merda.

9

I mostri e le paure – Tutti i libri

 

Tutti abbiamo le nostre paure, in questo siamo tutti uguali. Ciò che ci differenzia però è il modo in cui reagiamo ad esse. King ci insegna a lottare con tutte le forze. Più la paura aumenta e più i suoi mostri diventano grandi, spaventosi e forti. Questa morale è uno dei capisaldi di quasi tutti i suoi racconti da cui tutti noi dovremmo trarne insegnamento

10

Mai sottovalutare qualcuno – Carrie

Carrie (1976) 1080P, 2K, 4K, 5K HD wallpapers free download | Wallpaper Flare

 

Nei suoi libri accade spesso che i personaggi più tranquilli si rivelino poi i più pericolosi. Prendiamo Carrie ad esempio, per troppo tempo bullizzata; una ragazzina esile, con tanti problemi alle spalle, taciturna, riservata. Una di quelle che nelle foto di classe la ritrovi sempre ai lati. Carrie è la dimostrazione che la pazienza di tutti ha un limite e che spesso la reazione è implacabile e direttamente proporzionale al tempo che ci è voluto per innescarla.

Quante volte abbiamo letto tra le notizie di cronaca frasi come:
– “Era una brava persona”
– “Era una persona così tranquilla”
– “Sembrava una persona così per bene”

A Napoli esiste il detto:

“Appaurate ‘e ll’acqua cheta, s’ appantana e feta”

che tradotto vuol dire “Abbi paura dell’acqua cheta perché fa pantano e puzza”.

Spesso è proprio delle più tranquille che devi avere maggior timore.