È successo di nuovo: ogni qualvolta un evento di cronaca scuote l’Occidente spunta un genio che tira fuori una profezia di Nostradamus.
Negli ultimi anni la moda è tirare in ballo, sui Social Network e/o Giornali, le frasi di 2 personaggi famosi: Oriana Fallaci, per storie che riguardano il Medioriente, e Nostradamus per i cataclismi

220px-Nostradamus_by_Cesar

Per chi non lo sapesse Nostradamus nacque in Francia nel lontano dicembre 1503, si dilettava con l’astrologia ed era inoltre un farmacista ma anche uno scrittore. Nel corso dei secoli il suo nome è tornato alla ribalta in più di una occasione, merito della sua opera più famosa: “Le profezie“.

les_vrayes_centuries_et_propheties_postcard-r494d767825eb4c7489b9da3fba4d24bd_vgbaq_8byvr_324

Un libro scritto usando il sistema di rime in quartine raccolte in gruppi di 100. Cos’ha di speciale questo libro? Avete presente gli oroscopi? Ecco, la stessa cosa. In pratica un testo molto generico che vuol dire tutto e non vuol dire un cazzo.

“La grande guerra inizierà in Francia
e poi tutta l’Europa sarà colpita,
lunga e terribile essa sarà per tutti… poi
finalmente verrà la pace ma in pochi ne potranno godere”

Questa è la quartina che negli ultimi giorni è balzata sui quotidiani nazionali a seguito di ciò che è accaduto in Francia. Certo è sconcertante, sembra calzi a pennello con gli attacchi di Parigi ed è ancora più impressionante se si considera il fatto che sia stata scritta oltre 500 anni fa.  Il problema però è proprio questo, le quartine sono scritte in modo così generico che è praticamente possibile adattarle a qualunque contesto. Nella fattispecie analizziamo quella che ho riportato qualche riga più su. Concorderete con me che a questa quartina è possibile associare praticamente qualunque conflitto come:

  • Guerre religiose francesi (1562-1598)
  • Guerre rivoluzionarie francesi (1792-1802)
  • Guerra Franco-Prussiana (1870-1871)
  • Eventi che portarono alla Prima Guerra Mondiale
  • Eventi che portarono alla Seconda Guerra Mondiale
  • etc
  • etc

 

Ma vediamo un piccolo elenco di profezie che negli ultimi anni hanno accreditato a questo fantastico scrittore:

  • Il passaggio della Cometa di Halley
  • Il giorno in cui passeggiavo e per sbaglio ho pestato la cacca di un cane
  • La Bomba Atomica
  • Un terremoto negli Stati Uniti (Si quel terremoto!)
  • Quella volta che ero sicuro di aver lasciato le chiavi nell’ingresso e che invece erano in bagno
  • Il Nazismo
  • La caduta delle Torri Gemelle
  • L’ascesa di Napoleone Bonaparte
  • Lo Tsunami del 2004
  • Il giorno in cui non hai superato l’esame
  • Qualche eruzione del Vesuvio
  • La caduta del muro di Berlino
  • Il giorno in cui ho bucato la ruota della macchina
  • etc
  • etc

 

In realtà Nostradamus non ha previsto un bel niente, indubbiamente ci troviamo di fronte ad un genio se a distanza di oltre mezzo secolo ancora si parla di lui, ma di certo non è un profeta. Il vederci cose avverate nelle sue quartine non è tanto diverso dal fenomeno della Pareidolia (la tendenza a vedere forme ed oggetti riconoscibili in strutture amorfe che ci circondano). Osserviamo ad esempio un lavandino e ci vediamo un viso

pareidolia2 (1)

media_httpaventuras1b_dGGiw.jpg.scaled500 (1)pareidolia1

Stessa cosa vale per ciò che Nostradamus ha scritto. Col senno di poi possiamo vederci qualunque cosa. 

In chiusura vi racconto questo simpatico aneddoto sulle profezie:

Una società sceglie 1000 persone a cui spedire una lettera:
A 500 di loro scrive: “La settimana prossima in borsa il titolo Fiat salirà“.
Ad altri 500 scrive: “La settimana prossima il titolo Fiat scenderà“.
Passa una settimana e in Borsa il titolo scende. I primi 500 vengono abbandonati, la società quindi scrive al secondo gruppo di 500:
A 250 di loro scrive: “La prossima settimana il titolo General Electric salirà“.
Agli altri 250: “La prossima settimana il titolo General Electric scenderà“.
La settimana successiva il titolo prende quota.
Il secondo gruppo di 250 viene abbandonato, e la società scrive una lettera ai componenti del primo gruppo:
Ai primi 125: “La settimana prossima il titolo Luxottica salirà”.
E al secondo gruppo di 125: “La settimana prossima il titolo Luxottica scenderà”
La settimana successiva il titolo perde valora e la società scrive al secondo gruppo questa lettera:
Vi abbiamo dato, gratis, tre previsioni rivelesi esatte sull’andamento della borsa. Da adesso in poi, se vorrete, gestiremo il vostro partimonio “a pagamento“.

Ecco, è così che funzionano le “profezie”.

4.75 avg. rating (94% score) - 4 votes
Non guadagno nulla con il mio blog e non sono interessato a farlo. Qui non troverai mai banner pubblicitari, se però questo articolo ti è piaciuto, ti ha trasmesso qualcosa o fatto riflettere condividilo sui tuoi Social preferiti per farlo leggere ai tuoi amici.