Chi mi segue da tempo conoscerà senz’altro la passione che nutro per le serie tv. Negli ultimi giorni, preso da un raptus di binge-watching, ho terminato la visione del telefilm “Jessica Jones”.

jessi-key-002-h

Dopo aver gustato ed apprezzato le avventure del diavolo rosso “Daredevil”, mi sono fiondato su questa seconda produzione Marvel-Netflix. Googloando  ho letto in giro recensioni che a dire il vero mi hanno convinto davvero poco, per questo colgo l’occasione di avere un blog per dire la mia.

Veniamo al dunque, esistono due modi sbagliati di approcciarsi a questa storia:
1. Aver letto il fumetto e pretendere che la trasposizione sia fedele. Approccio sbagliato. Lo sanno tutti che se leggi un libro non puoi pretendere che il film ti colpisca allo stesso modo.
2. Aver visto Daredevil e pretendere che in pratica Jessica Jones sia un “CTRL+C CTRL-V” delle avventure di Matt Murdock.

Jessica Jones non è un film convenzionale sui supereroi. Partiamo dalla protagonista: Krysten Ritter.

jessica 4

In Breaking Bad l’ho odiata e quando un attore riesce a farsi odiare per una parte che interpreta, allora a mio avviso è sininmo di bravura. Per tutto il tempo ho pensato che sarebbe la protagonista perfetta in un film di Quentin Tarantino.

Jessy ha ben poco della classica supereroina. Non va in giro con abiti succinti, al contrario li detesta. Jessica Jones è “un casino di donna”. Beve, dice parolacce e come più volte si auto-definisce: è “una stronza”.
Di superpoteri se ne vedono ben pochi. Al massimo qualche pugno più forte, qualche salto e tante serrature rotte. Il tutto è incentrato sulle disavventure della protagonista, un supereroe decaduto. Il tocco è vagamente noir sia per la fotografia, sia per le musiche utilizzate. La trama, a differenza del collega Daredevil, scorre in modo più lento ma in crescendo. Una scelta fatta per fare in modo di aumentare l’empatia. Infatti ci si affeziona sempre di più alla protagonista. Forse l’unica pecca sono i personaggi secondari forse un po’ troppo marcatamente stupidi in alcune situzioni.
David Tennant nel ruolo di Killgrave è perfetto, snervante, capriccioso come il peggior bambino cresciuto male.
Per concludere. Ho amato la trilogia del Cavaliere Oscuro. Calma, lo so che non è Marvel ma DC! L’ho citata perché sia Daredevil che Jessica Jones somigliano al Batman interpretato da Christian Bale. Niente “figagine” che sprizza da tutti i pori, solo tanti problemi.

Consiglierei Jessica Jones? Certamente! Spero solo che la seconda stagione non tardi ad arrivare.

jessica 2

5.00 avg. rating (99% score) - 6 votes
Non guadagno nulla con il mio blog e non sono interessato a farlo. Qui non troverai mai banner pubblicitari, se però questo articolo ti è piaciuto, ti ha trasmesso qualcosa o fatto riflettere condividilo sui tuoi Social preferiti per farlo leggere ai tuoi amici.