Preparatevi ad essere terrorizzati e soprattutto armatevi di molta crema abbronzante. Quest’oggi la rubrica dei supercattivi si sposta nelle aride e sperdute zone del deserto nel New Mexico, in un’area non meglio identificata in compagnia di Pluto.

Non parlo, ovviamente, di un personaggio della Disney, ma di uno dei mutanti che ha caratterizzato la pellicola “Le Colline Hanno Gli Occhi”.
In questo caso, però, andremo a trattare il personaggio rivisto e la storia che lo circonda nel remake del 2006. Voi vi chiederete: “perché non trattare il personaggio originale?”.
La spiegazione è molto semplice: il personaggio di Pluto è stato quello che ha subito maggior cambiamenti, diventando quasi un antagonista degno di uno spin-off verò e proprio (il progetto fu scritto ma mai realizzato).
Questo nuovo supercattivo, quindi, merita sicuramente di essere menzionato, infatti fa parte di uno dei remake meglio riusciti nella storia dei classici di Wes Craven. L’originale datato 1977 resta tuttavia un piccolo cimelio del maestro e padre di Freddy Krueger, ma non aveva la giusta impronta splatter che piace tanto a noi. Il regista Alexandre Aja è riuscito nell’ardua impresa di ricostruire una storia terrorizzante e a dar nuova luce e nuova linfa ai mutanti cannibali del luogo. Ed ecco quindi il nostro Pluto, dotato di una forza incredibile, armato di ascia e totalmente diverso dal ragazzone che apparve nel 1977.
In questa pellicola è uno dei veri protagonisti assieme al cugino Lyzard. I due inizieranno a seminare il terrore intorno alla famiglia Carter, e sarà proprio con uno dei membri della famiglia che nel finale avrà uno scontro e purtroppo (o per fortuna) rimarrà ucciso.

Nel corso del film non mancheranno di certo informazioni e approfondimenti sul passato, e si verrà anche a conoscenza della vera storia di questi mutanti.
– Abitando in una zona non meglio identificata e dedicata esclusivamente ai test sugli esperimenti nucleari, furono costretti a vivere nelle miniere, ma non poterono sfuggire alle conseguenze fisiche dell’esposizione alle radiazioni. Così, diventando direttamente vittime del governo americano, iniziarono a farsi vendetta da soli, sterminando chiunque passasse da quella zona -.

Se non fosse per i nomi identici alla pellicola originale, questo potrebbe essere anche considerato un seguito dei primi e storici due capitoli.
Questo remake porta con sé anche parecchie curiosità sull’attore che ha interpretato il nostro cattivo, ossia Michael Bailey Smith.
Questo attore e stuntman statunitense, infatti, è conosciuto per aver interpretato tantissimi “cattivi” sul grande e piccolo schermo, ad esempio Belthazor, la Sorgente, Shax e i due Grimlock nel telefilm “Streghe”, ma anche Super Freddy in “Nightmare 5 – Il Mito”.

Eccovi il trailer originale della pellicola in questione.

Ecco la nostra scheda

 

LA SCHEDA

Nome:
Pluto
Data di nascita:
probabilmente intorno al 1960
Data di morte/Ultima apparizione:
apparso e morto nel remake del 2006
Luogo d’azione principale:
Area Test (New Mexico)
Accessori caratteristici:
ascia e faccia deformata dalle radiazioni
Punti di forza:
forza fisica
Punti deboli:
(analfabetismo?)
Complici:
cugini e fratelli mutanti
Avversari:
turisti e militari passanti

5.00 avg. rating (99% score) - 1 vote
Ti è piaciuto il mio articolo? Aiutami condividendolo sui tuoi Social preferiti: